Actigrip Tosse Mucol Fl 150ml Guaifenesina

Tipo prodotto: Farmaco da banco
Principio Attivo: Guaifenesina (3 equivalenti)
Prezzo: 8.86 EUR (IVA: 10%)
Classe: C
ATC: R05CA03 Guaifenesina
Azienda: Johnson & Johnson Spa (00884611005)
Ricetta: OTC - libera vendita
SSN: Non concedibile
Forma: Soluzione orale
Contenitore: Flacone
Conservazione: Non superiore a +25, conservare il prodotto nella confezione originale
Scadenza: 36 mesi

Domande: qual è il nome commerciale di Actigrip Tosse Mucol?

ACTIGRIP TOSSE MUCOLITICO "20 MG/ML SOLUZIONE ORALE GUSTO MENTOLO"

Domande: quali sostanze e principi attivi contiene Actigrip Tosse Mucol?

Questo prodotto contiene 20 mg di guaifenesina in ogni ml (100 mg in 5 ml). Ogni ml contiene inoltre: etanolo 39,7 mg Ponceau 4R (E124) 0,05 mg sodio 1,8 mg glucosio fruttosio Per l’elenco completo degli eccipienti, vedere paragrafo 6.1.

Domande: Quali eccipienti contiene Actigrip Tosse Mucol? Actigrip Tosse Mucol contiene lattosio o glutine?

Gomma di xanthan Cloruro di sodio Sodio saccarina Ammonio glicirizzato Sodio benzoato (E211) Acido citrico anidro Sodio citrato Macrogol glicerol idrossistearato 40 Levomentolo Aroma di lampone F2126 (comprende etanolo, glucosio e fruttosio)Caramello (E150) (comprende glucosio) Ponceau 4R (E124) Glicerolo Macrogol 1500 Propilenglicole Etanolo al 96% Acqua purificata

Domande: a cosa serve Actigrip Tosse Mucol? Per quali malattie si prende Actigrip Tosse Mucol?

Questo prodotto è indicato per contribuire a sciogliere catarro e le esigue secrezioni bronchiali associate a tosse grassa, per l’impiego negli adulti e negli adolescenti di età superiore ai 12 anni.

Domande: quando non bisogna prendere Actigrip Tosse Mucol?

Questo prodotto è controindicato nei soggetti con ipersensibilità accertata al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti.

Domande: come si prende Actigrip Tosse Mucol? qual è il dosaggio raccomandato di Actigrip Tosse Mucol? Quando va preso nella giornata Actigrip Tosse Mucol



Adulti e adolescenti al di sopra dei 12 anni: Per somministrazione orale: 10 ml (200 mg di guaifenesina) 4 volte al giorno. Dose giornaliera massima: 40 ml (800 mg di guaifenesina)

Bambini al di sotto dei 12 anni: Non raccomandato.

Anziani: Come per gli adulti.

Disfunzione epatica/renale Usare cautela in caso di grave insufficienza epatica e renale. Se la tosse persiste da più di 7 giorni, tende a recidivare o è accompagnata da febbre, eruzione cutanea o cefalea persistente, consultare un medico.

Domande: Actigrip Tosse Mucol va conservato in frigo o a temperatura ambiente? Una volta aperto Actigrip Tosse Mucol entro quanto tempo va consumato?

Non conservare a temperatura superiore ai 25°C. Conservare nel contenitore originale al riparo dalla luce.

Domande: a cosa bisogna stare attenti quando si prende Actigrip Tosse Mucol? Quali sono le precauzioni da osservare durante la terapia con Actigrip Tosse Mucol?

Questo prodotto non deve essere usato per tosse persistente o cronica, come accade con l’asma, o laddove la tosse sia accompagnata da secrezioni eccessive, salvo indicazione di un medico. Una tosse persistente può essere segno di una condizione seria. Se la tosse persiste da più di 7 giorni, tende a recidivare o è accompagnata da febbre, eruzione cutanea o cefalea persistente, consultare un medico. Usare cautela in caso d’impiego del prodotto in presenza di grave insufficienza renale o epatica. L’uso concomitante di soppressivi della tosse non è raccomandato. I pazienti con rari problemi ereditari di intolleranza al fruttosio o di malassorbimento di glucosio–galattosio non devono assumere questo farmaco. Questo prodotto contiene etanolo a 4,7 vol. % (alcool), vale a dire fino a 400 mg per dose, equivalenti a circa 10 ml di birra o 4 ml di vino per dose di 10 ml. Questo può essere dannoso per i soggetti che soffrono di alcolismo. Il contenuto di etanolo deve essere preso in considerazione per le donne in gravidanza o che allattano al seno, per i bambini e i gruppi ad alto rischio come i pazienti con malattia epatica o renale oppure epilessia. Questo prodotto contiene il colorante rosso Ponceau 4R (E124) che può causare reazioni allergiche. Questo prodotto contiene 17,6 mg di sodio per dose di 10 ml. Ciò deve essere tenuto in considerazione da soggetti che seguono una dieta sodica controllata

Domande: Quali farmaci non vanno presi insieme a Actigrip Tosse Mucol? Quali alimenti possono interferire con Actigrip Tosse Mucol?

Se le urine vengono raccolte entro 24 ore dall’assunzione di una dose di questo prodotto, un metabolita della guaifenesina può causare un’interferenza cromatica con le determinazioni di laboratorio dell’acido 5–idrossindolacetico urinario (5–HIAA) e dell’acido vanillilmandelico (VMA). Farmaci espettoranti come la guaifenesina non devono essere associati a soppressivi della tosse nel trattamento della tosse stessa, in quanto questa associazione è inadeguata e i pazienti possono essere esposti ad effetti indesiderati inutili. Non sono stati effettuati studi di interazione che rivelino una interazione con la guaifenesina.

Domande: Quali sono gli effetti collaterali di Actigrip Tosse Mucol? Devo sospendere la terapia se ho degli effetti collaterali dovuti a Actigrip Tosse Mucol?

Gli effetti indesiderati seguenti possono essere associati all’uso di guaifenesina: Patologie del sistema immunitario: reazioni di ipersensibilità, compresi prurito, orticaria, eruzione cutanea (frequenza – non nota). Patologie gastrointestinali: dolore alla parte superiore dell’addome, diarrea, nausea, vomito (frequenza – non nota).

Domande: Cosa devo fare se per sbaglio ho preso una dose eccessiva di Actigrip Tosse Mucol? Quali sintomi dà una dose eccessiva di Actigrip Tosse Mucol?



Sintomi e segni I sintomi e i segni di sovradosaggio possono comprendere disagio gastrointestinale, nausea e sonnolenza. Se assunta in quantità eccessive, la guaifenesina può provocare calcolosi renale.

Trattamento Il trattamento deve essere sintomatico e di supporto.

Domande: Actigrip Tosse Mucol si può prendere in gravidanza? Actigrip Tosse Mucol si può prendere durante l'allattamento?

Gravidanza Non sono disponibili, o sono presenti in quantità limitata, dati sull’uso della guaifenesina nelle donne in gravidanza. Non sono disponibili sufficienti studi riguardanti la tossicità riproduttiva sugli animali (vedere paragrafo 5.3). ACTIGRIP TOSSE MUCOLITICO non é raccomandato durante la gravidanza e in donne potenzialmente fertili che non con utilizzano metodi contraccettivi. Allattamento La guaifenesina é escreta nel latte materno in piccole quantità. Ci sono informazioni insufficienti sull’effetto della guaifenesina nei neonati/infanti. Deve essere presa una decisione sulla sospensione dell’allattamento o sulla sospensione/astensione dalla terapia con ACTIGRIP TOSSE MUCOLITICO in base al beneficio dell’allattamento per il bambino e a quello della terapia per la donna. Fertilità Non sono disponibili sufficienti informazioni per determinare se la guaifenesina possa ridurre la fertilità.
Codice ATC: R05CA03; Categoria farmacoterapeutica: preparati per la tosse e il raffreddore, espettoranti. Si ritiene che la guaifenesina eserciti la propria azione farmacologica stimolando i recettori nella mucosa gastrica. Questo aumenta la produzione da parte delle ghiandole secretorie dell’apparato gastrointestinale e di riflesso aumenta il flusso di liquidi proveniente dalle ghiandole che rivestono internamente l’apparato respiratorio. Il risultato è un aumento di volume e una diminuzione della viscosità delle secrezioni bronchiali. Altre azioni possono comprendere la stimolazione delle terminazioni nervose vagali nelle ghiandole secretorie bronchiali e la stimolazione di determinati centri nel cervello, che a loro volta incrementano il flusso di liquido respiratorio. La guaifenesina esercita la propria azione espettorante nell’arco di 24 ore.
Non sono disponibili informazioni sulla farmacocinetica della guaifenesina in popolazioni speciali.

Assorbimento La guaifenesina viene ben assorbita dall’apparato gastrointestinale dopo la somministrazione orale, sebbene siano disponibili informazioni limitate sulla sua farmacocinetica. Dopo la somministrazione di 600 mg di guaifenesina a volontari adulti sani, la Cmax è stata di circa 1,4 ug/ml, con tmax dopo circa 15 minuti dalla somministrazione del farmaco.

Distribuzione Non sono disponibili informazioni sulla distribuzione di guaifenesina negli esseri umani.

Metabolismo ed eliminazione La guaifenesina sembra essere soggetta sia a ossidazione, sia a demetilazione. Dopo una dose orale di 600 mg di guaifenesina a 3 volontari maschi sani, il t&frac2; è stato di circa 1 ora e il farmaco non è risultato rilevabile nel sangue dopo circa 8 ore.


Cancerogenicità Le informazioni disponibili non sono sufficienti per stabilire se la guaifenesina abbia un potenziale cancerogeno.

Mutagenicità Le informazioni disponibili non sono sufficienti per stabilire se la guaifenesina abbia un potenziale mutageno.

Teratogenicità Le informazioni disponibili non sono sufficienti per stabilire se la guaifenesina abbia un potenziale teratogeno.

Fertilità Le informazioni disponibili non sono sufficienti per stabilire se la guaifenesina sia potenzialmente in grado di compromettere la fertilità.