Acido Folico Doc 28cpr 5mg Acido folico

Tipo prodotto: Farmaco generico
Principio Attivo: Acido folico (17 equivalenti)
Prezzo: 3.41 EUR (IVA: 10%) Rimborso del 3.41
Classe: A
ATC: B03BB01 Acido folico
Azienda: Doc Generici Srl (11845960159)
Ricetta: RR - ricetta ripetibile 10 volte in 6 mesi
SSN: Concedibile esente
Forma: Compresse
Contenitore: Blister opaco
Conservazione: Non superiore a +25 gradi e al riparo dalla luce
Scadenza: 24 mesi

Domande: qual è il nome commerciale di Acido Folico Doc?

ACIDO FOLICO DOC GENERICI 5 MG COMPRESSE

Domande: quali sostanze e principi attivi contiene Acido Folico Doc?

Ogni compressa contiene acido folico equivalente a 5 mg acido folico anidro. Eccipiente: ogni compressa contiene 44,36 mg di lattosio monoidrato. Per l’elenco completo degli eccipienti, vedere paragrafo 6.1.

Domande: Quali eccipienti contiene Acido Folico Doc? Acido Folico Doc contiene lattosio o glutine?

Amido di mais Lattosio monoidrato Cellulosa microcristallina Silice colloidale anidra Magnesio stearato

Domande: a cosa serve Acido Folico Doc? Per quali malattie si prende Acido Folico Doc?

1. Per il trattamento dell’anemia megaloblastica da carenza di folati dovuta a malnutrizione, a sindromi da malassorbimento (quali la celichia o sprue), e a un consumo maggiore come in gravidanza e negli stati emotolici cronici. 2. Per la profilassi del deficit di folati indotto da farmaci, causato per es. dalla somministrazione di fenitoina, fenobarbital e primidone (vedere paragrafo 4.5). 3. Per la prevenzione di difetti del tubo neurale nel feto in donne cha stanno pianificando una gravidanza e sanno di essere a rischio (vedere paragrafo 4.4 e 4.6).

Domande: quando non bisogna prendere Acido Folico Doc?


• Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti.
• Anemia megaloblastica non trattata nell’infanzia, anemia perniciosa o anemia macrocitica da cause non note, a meno che non venga somministrato con adeguate quantità di idrossicobolamina.

Domande: come si prende Acido Folico Doc? qual è il dosaggio raccomandato di Acido Folico Doc? Quando va preso nella giornata Acido Folico Doc

Per uso orale.

Adulti (inclusi gli anziani)

In caso di anemia megaloblastica da deficit di folato: 5 mg al giorno per 4 mesi, possono essere necessari fino a 15 mg al giorno nelle condizioni di malassorbimento.

In caso di deficit di folato indotto da farmaci: 5 mg al giorno per 4 mesi, possono essere necessari fino 15 mg al giorno nelle condizioni di malassorbimento.

Per la prevenzione di difetti del tubo neurale nel feto per le donne cha stanno pianificando una gravidanza e sanno di essere a rischio 5 mg al giorno assunti almeno 3 mesi prima del concepimento e durante tutto il primo trimestre di gravidanza.

Gravidanza

Nel caso di comprovato deficit accertato di folati: 5 mg al giorno fino al termine della gravidanza.

Bambini ACIDO FOLICO DOC Generici non deve essere utilizzato in bambini di età inferiore ai 6anni poichè le compresse non sono una forma di dosaggio idonea per i bambini di età inferiore ai 6 anni.

In caso di anemia megaloblastica da deficit di folato: Bambini e adolescenti tra 6–18 anni: 5 mg al giorno per 4 mesi, dose di mantenimento 5 mg ogni 1–7 giorni.

Nel caso di anaemia emolitica: Bambini tra 6–12anni: 5 mg una volta al giorno. Bambini e adolescenti tra 12–18 anni: 5–10 mg una volta al giorno.

Domande: Acido Folico Doc va conservato in frigo o a temperatura ambiente? Una volta aperto Acido Folico Doc entro quanto tempo va consumato?

Non conservare a temperatura superiore ai 25° C. Conservare nella confezione originale per proteggere il medicinale dalla luce.

Domande: a cosa bisogna stare attenti quando si prende Acido Folico Doc? Quali sono le precauzioni da osservare durante la terapia con Acido Folico Doc?

I pazienti con deficit di vitamina B12 non devono essere trattati con acido folico, a meno che non venga somministrato con adequate quantità di idrossicobalamina, in quanto può mascherare le condizioni del paziente ma il danno subacuto irreversibile al sistema nervoso si protrarrà. La carenza può essere dovuta all’anemia megaloblastica non diagnostica nell’infanzia, all’anemia perniciosa o all’anemia macrocitica di etiologia non nota o ad altre cause di carenza di cobalamina, come nei vegetariani da tutta una vita. L’acido folico non deve essere utilizzato nel trattamento di malattie maligne a meno che non si tratta di anemia megaloblastica, in cui il deficit di folati, costituisce un’importante complicanza. Occorre prestare cautela nel somministrare l’acido folico a pazienti con possibili tumori dipendenti da folati. Questo prodotto non è indicato nelle donne sane in stato di gravidanza per le quali sono raccomandate dosi inferiori, ma è indicato nelle donne in stato di gravidanza con carenza di acido folico o nelle donne a rischio di ricomparsa di difetti del tubo neurale. Questo medicinale contiene lattosio monoidrato. Questo farmaco non deve essere somministrato ai pazienti che presentano rari problemi ereditari di intolleranza al galattosio, deficit di Lapp lattasi o un malassorbimento di glucosio–galattosio.

Domande: Quali farmaci non vanno presi insieme a Acido Folico Doc? Quali alimenti possono interferire con Acido Folico Doc?


• Antiepilettici – qualora vengano somministrati integratori di acido folico per il trattamento della carenza di folati, che può essere causata dall’uso di antiepilettici (fenitoina, fenobarbital e primidone) i livelli sierici dell’antiepilettico possono calare, portando a un minor controllo delle crisi in alcuni pazienti.
• Antibatterici – cloramfenicolo e cotrimoxazolo possono interferire con il metabolismo di folati.
• Sulfasalazina – può ridurre l’assorbimento dell’acido folico.

Domande: Quali sono gli effetti collaterali di Acido Folico Doc? Devo sospendere la terapia se ho degli effetti collaterali dovuti a Acido Folico Doc?

La frequenza degli effetti indesiderati è definita in base alle seguenti convenzioni: Molto comune (≥ 1/10) Comune (da ≥ 1/100, a < 1/10) Non comune (da ≥1/1.000 a <1/100) Raro (da ≥1/10.000 a <1/1.000) Molto raro (<1/10.000) Frequenza non nota (la frequenza non può essere definita sulla base dei dati disponibili).



Disturbi del sistema immunitario


Raro: Reazioni allergiche.



Patologie gastrointestinali


Raro: Anoressia, nausea, dilatazione addominale e flatulenza.

Domande: Cosa devo fare se per sbaglio ho preso una dose eccessiva di Acido Folico Doc? Quali sintomi dà una dose eccessiva di Acido Folico Doc?

Non è richiesta nessuna procedura o antidoto particolare.

Domande: Acido Folico Doc si può prendere in gravidanza? Acido Folico Doc si può prendere durante l'allattamento?



Gravidanza Non vi sono rischi noti legati all’uso di acido folico durante la gravidanza, integratori di acido folico hanno spesso effetti benefici. La carenza di acido folico non indotta da farmaci, o un metabolismo anomalo dei folati è correlata a difetti congeniti e ad alcuni difetti del tubo neurale. L’interferenza con il metabolismo dell’acido folico o una carenza di folati indotta da farmaci come anticonvulsivanti e alcuni farmaci antineoplastici nella prima fase della gravidanza provoca anomalie congenite. La mancanza della vitamina o dei suoi metaboliti può anche essere la causa di alcuni casi di aborto spontaneo e ritardo di crescita intrauterina.

Allattamento L’acido folico è escreto nel latte materno umano. L’ accumulo di folati nel latte è preponderante rispetto al bisogno di folati della madre. I livelli di acido folico sono relativamente bassi nel colostro ma con l’allattamento le concentrazioni di vitamina aumentano. Non sono stati osservati effetti avversi nei lattanti le cui madri assumevano acido folico.
Categoria farmacoterapeutica: vitamina B12 e acido folico. Codice ATC: B03B B01. L’acido folico è parte di un coenzima coinvolto in alcuni processi di transmetilazione, per es.la sintesi dell’acido deossiribonucleico e acido ribonucleico. L’acido folico fa parte del gruppo delle Vitamine B ed è necessario per la normale produzione e sviluppo dei globuli rossi. La carenza di acido folico è una delle cause dell’anemia megaloblastica.


Assorbimento L’acido folico viene assorbito rapidamente nel tratto gastrointestinale, soprattutto nella parte prossimale dell’intestino tenue. È stato accertato che la biodisponibilità di acido folico in forma cristallina nei folati alimentari è di circa la metà. I folati poliglutammati presenti normalmente sono per lo più in forma deconiugata e ridotti a 5 metiltetraidrofolato (5MTHF) dalla diidrofolato riduttasi nell’intestino. L’acido folico somministrato terapeuticamente entra nella circolazione portale per lo più in forma invariata, in quanto non costituisce un substrato sufficiente per la riduzione da parte della riduttasi nell’intestino.

Distribuzione La distribuzione avviene attraverso la circolazione portale. Il 5MTHF derivato dai folati presenti normalmente è ampiamente legato al plasma. Il principale sito di immagazzinamento dei folati è nel fegato; essi sono concentrati in forma attiva anche nel liquido cerebrospinale. I folati sono escreti nel latte materno.

Metabolismo L’acido folico somministrato terapeuticamente viene convertito nella sua forma metabolicamente attiva 5MTHF nel plasma e nel fegato. I folati sono sottoposti a circolo enteroepatico.

Eliminazione I metaboliti dei folati sono eliminati nelle urine mentre i folati in eccesso rispetto ai fabbisogni dell’organismo sono escreti in forma invariata nelle urine. L’acido folico viene rimosso tramite emodialisi.
Gli effetti in studi non clinici sono stati osservati soltanto a esposizioni sufficientemente al di sopra dell’esposizione massima nell’uomo, e avevano scarsa rilevanza clinica.