Benadon 10cpr Gastrores 300mg Piridossina cloridrato

Tipo prodotto: Farmaco etico
Principio Attivo: Piridossina cloridrato (2 equivalenti)
Classe: C
ATC: A11HA02 Piridossina (vitamina b6)
Azienda: Bb Farma Srl (02180370021)
Ricetta: SOP - ricetta non richiesta
SSN: Non concedibile
Forma: Compresse gastroresistenti
Contenitore: Blister
Conservazione: Nessuna particolare condizione di conservazione
Scadenza: 36 mesi
Lattosio: No

Domande: qual è il nome commerciale di Benadon?

BENADON 300

Domande: quali sostanze e principi attivi contiene Benadon?



Benadon 300 mg compresse gastroresistenti. Una compressa contiene: piridossina cloridrato (vitamina B6) mg 300.

Benadon 300 mg/2 ml soluzione iniettabile. Una fiala da 2 ml contiene: piridossina cloridrato (vitamina B6) mg 300. Per l’elenco completo degli eccipienti, vedere paragrafo 6.1.

Domande: Quali eccipienti contiene Benadon? Benadon contiene lattosio o glutine?



Benadon 300 mg compresse gastroresistenti povidone K90, talco, magnesio stearato, acido metacrilico – etile acrilato copolimero (1:1), carmellosa sodica, macrogol 6000.

Benadon 300 mg/2 ml soluzione iniettabile sodio metabisolfito, fenolo, sodio edetato, acqua per preparazioni iniettabili.

Domande: a cosa serve Benadon? Per quali malattie si prende Benadon?

Terapia e profilassi delle carenze di vitamina B6 (malnutrizione, etilismo, ecc). Trattamento e profilassi delle nevriti in caso di terapia con isoniazide, idralazina, penicillamina, cicloserina. Anemie piridossino–sensibili. Terapia coadiuvante della pellagra (in associazione con la vitamina PP) e in corso di radioterapia.

Domande: quando non bisogna prendere Benadon?

Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti. Per l’elevato dosaggio di vitamina B6 il medicinale è controindicato in:
• Gravidanza e allattamento
• Bambini al di sotto dei 12 anni
• Pazienti con insufficienza renale o epatica.

Domande: come si prende Benadon? qual è il dosaggio raccomandato di Benadon? Quando va preso nella giornata Benadon



Compresse gastroresistenti: Adulti e adolescenti a partire dai 12 anni di età: 300 mg al giorno, per via orale attenendosi alle indicazioni del medico. Nelle convulsioni e nelle anemie piridossino–sensibili, in alcuni pazienti possono essere necessarie dosi più elevate (600 mg al giorno o più). Per l’elevato dosaggio di vitamina B6, che supera ampiamente il dosaggio alimentare raccomandato, il prodotto non è indicato per l’uso in gravidanza e allattamento e nei pazienti con insufficienza renale ed epatica (vedere paragrafo 4.3). A dosi giornaliere di 300 mg o superiori la vitamina B6 non deve essere assunta per più di 5 mesi. Dopo 5 mesi di trattamento è necessaria una sospensione di almeno 25 giorni. Via di somministrazione: orale. Le compresse non devono essere masticate e devono essere inghiottite con una sufficiente quantità di acqua.

Soluzione inettabile: Quando l’assorbimento è notevolmente compromesso e per il trattamento di una grave ipovitaminosi B6, 1 fiala al giorno per iniezione intramuscolare o endovenosa, attenendosi alle indicazioni del medico. È sempre da preferirsi la somministrazione per via orale. Se questo non è possibile, l’iniezione deve essere eseguita da personale qualificato ed esperto e la somministrazione deve avvenire il più lentamente possibile.

Domande: Benadon va conservato in frigo o a temperatura ambiente? Una volta aperto Benadon entro quanto tempo va consumato?

Questo medicinale non richiede alcuna condizione particolare di conservazione.

Domande: a cosa bisogna stare attenti quando si prende Benadon? Quali sono le precauzioni da osservare durante la terapia con Benadon?

La vitamina B6 non deve essere assunta a dosi superiori a quelle raccomandate, né per periodi più prolungati. A dosi giornaliere di 300 mg o superiori la vitamina B6 non deve essere assunta per più di 5 mesi. Dopo 5 mesi di trattamento è necessaria una sospensione di almeno 25 giorni. Se non ci si attiene a queste raccomandazioni può manifestarsi grave neurotossicità (pericolo di sovradosaggio, vedere paragrafo 4.9) È sempre da preferirsi la somministrazione per via orale. Se questo non è possibile, l’iniezione intramuscolare o endovenosa deve essere eseguita da personale qualificato ed esperto e la somministrazione deve avvenire il più lentamente possibile. Particolare cautela occorre osservare nei pazienti parkinsoniani contemporaneamente trattati con L–dopa, poiché la vitamina B6 ad alte dosi può antagonizzarne gli effetti. Benadon 300 mg/2 ml soluzione iniettabile contiene sodio metabisolfito: tale sostanza può provocare in soggetti sensibili, e particolarmente negli asmatici, reazioni di tipo allergico ed attacchi asmatici gravi.

Domande: Quali farmaci non vanno presi insieme a Benadon? Quali alimenti possono interferire con Benadon?

Diversi farmaci interferiscono con la vitamina B6 e possono diminuirne i livelli plasmatici. Fra questi:
• Cicloserina
• Idralazina
• Isoniazide
• Desossipiridossina
• D–penicillamina
• Contraccettivi orali
• Alcol

Domande: Quali sono gli effetti collaterali di Benadon? Devo sospendere la terapia se ho degli effetti collaterali dovuti a Benadon?

Le reazioni avverse elencate sotto derivano da segnalazioni spontanee e non ne è pertanto possibile un’organizzazione per categorie di frequenza.

Patologie gastrointestinali Nausea, vomito

Disturbi del sistema immunitario In soggetti predisposti possono manifestarsi reazioni di ipersensibilità.

Patologie del sistema nervoso Neuropatia periferica con sintomi come la parestesia.

Patologie della cute e del tessuto sottocutaneo Fotosensibilità con sintomi come eruzione cutanea, prurito, orticaria e dermatite bollosa.

Domande: Cosa devo fare se per sbaglio ho preso una dose eccessiva di Benadon? Quali sintomi dà una dose eccessiva di Benadon?

Dosaggi elevati di vitamina B6 per periodi prolungati possono determinare in rari casi neuropatia sensitiva periferica e neuronopatia, nausea, cefalea, parestesia, sonnolenza, aumento della AST (SGOT) e diminuzione delle concentrazioni sieriche di acido folico. Questi effetti sono generalmente reversibili alla sospensione del farmaco.

Domande: Benadon si può prendere in gravidanza? Benadon si può prendere durante l'allattamento?

Il prodotto è controindicato durante la gravidanza e l’allattamento, per l’elevato dosaggio di vitamina B6, che supera ampiamente il dosaggio alimentare raccomandato.
Categoria farmacoterapeutica: vitamine. Codice ATC: A11HA02. Sotto forma di piridossal–5–fosfato (PALP), la vitamina B6 è il coenzima di numerosi enzimi (per esempio, delle aminoacidodecarbossilasi e delle aminotransferasi) che occupano un posto importante nel metabolismo protidico. Una intensificazione di quest’ultimo si accompagna ad un aumentato fabbisogno di piridossina. Nel metabolismo cerebrale, il PALP partecipa anche alla elaborazione delle amine biogene necessarie alle trasmissioni sinaptiche, come pure a quella di un mediatore, l’acido γ–aminobutirrico (GABA).
La vitamina B6 viene facilmente assorbita a livello intestinale. Nel fegato si forma acido 4–piridossico, che è il principale prodotto di escrezione. Esso deriva dall’azione dell’aldeide–ossidasi epatica sul piridossale, sostanza nella quale si trasforma la piridossina nell’organismo.
Non sono stati effettuati studi specifici con questo prodotto, ma la sicurezza preclinica della vitamina B6 (piridossina cloridrato) è ampiamente documentata.