Arkocapsule Valeriana 50cps270 Valeriana radice polvere

Tipo prodotto: Farmaco da banco
Principio Attivo: Valeriana radice polvere (2 equivalenti)
Prezzo: 12.80 EUR (IVA: 10%)
Classe: C
ATC: N05CM09 Valeriana radice
Azienda: Laboratoires Arkopharma (32307378489)
Ricetta: OTC - libera vendita
SSN: Non concedibile
Forma: Capsule rigide
Contenitore: Blister
Conservazione: Non superiore a +25 gradi, al riparo da luce e umidita'
Scadenza: 24 mesi
Lattosio: No

Domande: qual è il nome commerciale di Arkocapsule Valeriana?

ARKOCAPSULE VALERIANA

Domande: quali sostanze e principi attivi contiene Arkocapsule Valeriana?

Polvere di radice di Valeriana 270 mg Per la lista completa degli eccipienti vedi sezione 6.1 Per l’elenco completo degli eccipienti, vedere paragrafo 6.1.

Domande: Quali eccipienti contiene Arkocapsule Valeriana? Arkocapsule Valeriana contiene lattosio o glutine?

Gelatina (involucro della capsula)

Domande: a cosa serve Arkocapsule Valeriana? Per quali malattie si prende Arkocapsule Valeriana?

Medicinale a base di piante, utilizzato per il temporaneo trattamento sintomatico di forme lievi di stress e tensione nervosa e per favorire un sonno naturale.

Domande: quando non bisogna prendere Arkocapsule Valeriana?

L’uso di ARKOCAPSULE VALERIANA non è raccomandato nei bambini al di sotto di 12 anni, durante la gravidanza e l’allattamento. L’uso di ARKOCAPSULE VALERIANA non è raccomandato in pazienti epatopatici, o in trattamento con farmaci epatotossici o che inducono enzimi epatici. L’uso di ARKOCAPSULE VALERIANA non è raccomandato per i pazienti che presentano un’ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti.

Domande: come si prende Arkocapsule Valeriana? qual è il dosaggio raccomandato di Arkocapsule Valeriana? Quando va preso nella giornata Arkocapsule Valeriana

Uso orale Salvo diversa prescrizione,

In caso di irrequietezza: 2 capsule fino a tre volte al giorno;

In caso di difficoltà di addormentamento: 2 o 3 capsule mezz’ora prima di coricarsi

Pazienti pediatrici: La Valeriana è controindicata nei bambini al di sotto di 12 anni (vedere paragrafo 4.3 Controindicazioni).

Domande: Arkocapsule Valeriana va conservato in frigo o a temperatura ambiente? Una volta aperto Arkocapsule Valeriana entro quanto tempo va consumato?

Conservare in luogo asciutto, al di sotto dei 25° C al riparo dalla luce. Tenere fuori dalla portata dei bambini.

Domande: a cosa bisogna stare attenti quando si prende Arkocapsule Valeriana? Quali sono le precauzioni da osservare durante la terapia con Arkocapsule Valeriana?

Avvertire il proprio medico o farmacista se si è in trattamento con altri farmaci. Raccomandato solo nelle condizioni di utilizzo a breve termine. Se i sintomi persistono per più di due settimane o se peggiorano, consultare il proprio medico.

Domande: Quali farmaci non vanno presi insieme a Arkocapsule Valeriana? Quali alimenti possono interferire con Arkocapsule Valeriana?

Gli effetti di altri farmaci ipnotici o sedativi possono essere accentuati e l’uso concomitante di eccessive quantità di alcool può prolungare l’attività depressiva a livello del sistema nervoso centrale di farmaci neurolettici, antidepressivi o anestetici.

Domande: Quali sono gli effetti collaterali di Arkocapsule Valeriana? Devo sospendere la terapia se ho degli effetti collaterali dovuti a Arkocapsule Valeriana?

In rari casi sono stati osservati casi di lieve depressione o insonnia in pazienti anziani.

Domande: Cosa devo fare se per sbaglio ho preso una dose eccessiva di Arkocapsule Valeriana? Quali sintomi dà una dose eccessiva di Arkocapsule Valeriana?

Non sono stati riportati casi di sovradosaggio.

Domande: Arkocapsule Valeriana si può prendere in gravidanza? Arkocapsule Valeriana si può prendere durante l'allattamento?

Non sono disponibili informazioni per quanto riguarda la somministrazione durante la gravidanza e l’allattamento. Pertanto ARKOCAPSULE VALERIANA è sconsigliato in gravidanza e durante l’allattamento.
Categoria farmacoterapeutica: Altri ipnotici e sedativi,

codice ATC: N05CM 09 Studi su animali hanno dimostrato effetti depressivi e sedativi sul sistema nervoso centrale; in studi sull’uomo la radice di Valeriana ha dimostrato di ridurre il tempo di induzione del sonno e di migliorare la qualità del sonno.
Non esistono dati disponibili.
In test di tossicità acuta, la singola somministrazione orale di una dose di 2000 mg di polvere di radice di Valeriana (

V. officinalis) per kg di peso corporeo in ratti di sesso maschile o femminile non è stata letale e non è stato possibile calcolare approssimativamente la DL50. In uno studio di tossicità cronica in ratti di sesso maschile e femminile, per 4 settimane, la somministrazione orale di 600 mg per kg di polvere di radice di Valeriana è stata ben tollerata; alla fine dello studio, rispetto al gruppo di controllo, non vi erano differenze significative nei parametri clinici, comportamentali, sul peso degli organi vitali, nei parametri biochimici ed ematologici. Questi studi hanno confermato la bassissima tossicità della polvere di radice di Valeriana.