Acy Oft Ung 4,5g 3% Aciclovir

Tipo prodotto: Farmaco etico
Principio Attivo: Aciclovir (45 equivalenti)
Prezzo: 5.53 EUR (IVA: 10%) Rimborso del 5.53
Classe: A
ATC: S01AD03 Aciclovir
Azienda: Farmigea Spa info@farmigea.it (01589970506)
Ricetta: RR - ricetta ripetibile 10 volte in 6 mesi
SSN: Concedibile esente
Forma: Unguento oftalmico
Contenitore: Tubetto
Conservazione: Inferiore a +25 gradi
Scadenza: 24 mesi
Lattosio: No

Domande: qual è il nome commerciale di Acy?

ACY unguento oftalmico

Domande: quali sostanze e principi attivi contiene Acy?

Ogni grammo di unguento contiene: Principio attivo: ACICLOVIR 30 mg

Domande: Quali eccipienti contiene Acy? Acy contiene lattosio o glutine?

Vaselina bianca.

Domande: a cosa serve Acy? Per quali malattie si prende Acy?

Trattamento delle Cheratiti (infiammazioni della cornea) da Herpes Simplex.

Domande: quando non bisogna prendere Acy?

Ipersensibilità all’Aciclovir o ad ogni altro componente del prodotto.

Domande: come si prende Acy? qual è il dosaggio raccomandato di Acy? Quando va preso nella giornata Acy



Adulti - Bambini - Anziani Applicare l’unguento (1 cm circa) nel sacco congiuntivale inferiore, cinque volte al giorno ad intervalli di circa quattro ore. La terapia deve continuare per almeno tre giorni dopo la guarigione.

Domande: Acy va conservato in frigo o a temperatura ambiente? Una volta aperto Acy entro quanto tempo va consumato?

Conservare a temperatura inferiore a 25°C.

Domande: a cosa bisogna stare attenti quando si prende Acy? Quali sono le precauzioni da osservare durante la terapia con Acy?

Il prodotto è per esclusivo uso oftalmico. Il prodotto non deve essere usato dopo trenta giorni dalla prima apertura.

Domande: Quali farmaci non vanno presi insieme a Acy? Quali alimenti possono interferire con Acy?

Il Probenecid aumenta l’emivita media e l’area sotto la curva delle concentrazioni dell’Aciclovir nel sangue somministrato per via sistemica. L’esperienza clinica non ha rilevato interazioni con altri farmaci. Altri farmaci in grado di  alterare la  fisiologia renale potrebbero  potenzialmente influenzare la  farmacocinetica dell’Aciclovir.

Domande: Quali sono gli effetti collaterali di Acy? Devo sospendere la terapia se ho degli effetti collaterali dovuti a Acy?

In una piccola percentuale di pazienti si può avere un moderato e transitorio bruciore subito dopo l’applicazione dell’unguento. Si è osservata anche la comparsa di cheratopatia puntata superficiale (infiammazione dello strato profondo della cornea sulla quale si localizzano piccole macchie) che non ha tuttavia comportato l’interruzione della terapia ed è regredita senza sequele. In alcuni  pazienti si è osservata la  comparsa di irritazione ed infiammazione locale come blefarite (infiammazione delle palpebre) e congiuntivite.

Domande: Cosa devo fare se per sbaglio ho preso una dose eccessiva di Acy? Quali sintomi dà una dose eccessiva di Acy?

Anche nel caso che venga ingerito l’intero contenuto di un tubo di unguento (135 mg di Aciclovir) non si dovrebbero attendere effetti indesiderati. Dosi pari ad 800 mg 5 volte al giorno (4 g/die), per 7 giorni, sono state somministrate per via orale senza che si riscontrassero effetti collaterali.

Trattamento L’Aciclovir è dializzabile.

Domande: Acy si può prendere in gravidanza? Acy si può prendere durante l'allattamento?



Gravidanza Poiché i dati clinici circa la somministrazione di ACY unguento oftalmico in gravidanza sono limitati, durante tale periodo il farmaco deve essere utilizzato soltanto in caso di assoluta necessità sotto il diretto controllo del medico.

Allattamento Dati limitati, nella specie umana, indicano che il farmaco si ritrova nel latte materno.
L’Aciclovir è un antivirale altamente attivo, in vitro, contro l’Herpes Simplex tipo 1 e 2 e contro il Varicella Zoster. La tossicità per le cellule di mammifero è scarsa. Una volta entrato nella cellula infettata dall’Herpes, l’Aciclovir viene trasformato nel composto attivo: Aciclovir trifosfato. Il primo stadio del processo di fosforilazione è dipendente dalla timidina chinasi codificata dal virus. L’Aciclovir trifosfato agisce sia come substrato che come inibitore della DNA-polimerasivirale bloccando il proseguimento della sintesi del DNA-virale senza interferire con i normali processi cellulari.
L’Aciclovir viene rapidamente assorbito attraverso l’epitelio della cornea ed i tessuti superficiali dell’occhio, fino a raggiungere nell’umor acqueo concentrazioni efficaci. Con le tecniche correnti non è possibile misurare concentrazioni ematiche di Aciclovir dopo applicazioni di ACY unguento oftalmico , tuttavia tracce del farmaco possono essere dosate nelle urine anche se a livelli non significativi dal punto di vista clinico.
La DL 50 (orale) nel topo è > 10.000 mg/kg, nel ratto è > 20.000 mg/kg. Mutagenicità: i risultati di un ampio numero di test di mutagene si in vitro e in vivo indicano che l’Aciclovir non comporta rischi genetici per l’uomo. Inoltre i risultati di studi sull’animale indicano che esso non è teratogeno o cancerogeno, né ha effetti sulla fertilità.