Antimicotico Same Crema 30g Clotrimazolo

Tipo prodotto: Farmaco etico
Principio Attivo: Clotrimazolo (8 equivalenti)
Prezzo: 7.00 EUR (IVA: 10%)
Classe: C
ATC: D01AC01 Clotrimazolo
Azienda: Savoma Medicinali Spa savoma@tin.it (00152270344)
Ricetta: SOP - ricetta non richiesta
SSN: Non concedibile
Forma: Crema dermatologica
Contenitore: Tubetto
Conservazione: Nessuna particolare condizione di conservazione
Scadenza: 36 mesi
Lattosio: No

Domande: qual è il nome commerciale di Antimicotico Same?

ANTIMICOTICO SAME 1% CREMA

Domande: quali sostanze e principi attivi contiene Antimicotico Same?

100 g di crema contengono: clotrimazolo 1 g. Eccipienti: contiene alcool cetilstearilico. Per l’ elenco completo degli eccipienti, vedere paragrafo 6.1.

Domande: Quali eccipienti contiene Antimicotico Same? Antimicotico Same contiene lattosio o glutine?

Sorbitan monostearato, polisorbato 60, cetil palmitato, alcool cetilstearilico, 2–ottildodecanolo, alcool benzilico, acqua depurata.

Domande: a cosa serve Antimicotico Same? Per quali malattie si prende Antimicotico Same?

In tutte le micosi superficiali primitive o secondarie, sostenute da Epidermophyton, Trichophyton, Microsporum, Candida e Malassezia furfur; nell’eritrasma; nella tinea pedis (piede d’atleta), tinea corporis, tinea inguinalis (eczema marginato di Hebra); nella pityriasis versicolor; nelle piodermiti primitive; a scopo preventivo e curativo di infezioni sovrapposte sostenute da lieviti (saccaromiceti) e da batteri Gram positivi.

Domande: quando non bisogna prendere Antimicotico Same?

Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti.

Domande: come si prende Antimicotico Same? qual è il dosaggio raccomandato di Antimicotico Same? Quando va preso nella giornata Antimicotico Same

ANTIMICOTICO SAME va applicato due–tre volte al giorno, frizionando leggermente fino ad assorbimento della crema: non occorre utilizzare grandi quantità di prodotto per ogni applicazione. Nel trattamento dell’eritrasma e della pityriasis versicolor è bene proseguire la terapia per almeno 3 settimane; nel trattamento di tutte le altre micosi è consigliabile proseguire la cura per almeno 4 settimane, anche se si verifica la scomparsa dei sintomi infiammatori. Per evitare recidive, assai comuni nelle micosi, è bene osservare alcune elementari norme igieniche: frequente ricambio della biancheria intima; degli asciugamani e loro disinfezione chimica o termica; evitare promiscuità degli indumenti e della biancheria, trattare contemporaneamente con una terapia di tavolette vaginali la partner, ecc.

Domande: Antimicotico Same va conservato in frigo o a temperatura ambiente? Una volta aperto Antimicotico Same entro quanto tempo va consumato?

Questo medicinale non richiede alcuna condizione particolare di conservazione.

Domande: a cosa bisogna stare attenti quando si prende Antimicotico Same? Quali sono le precauzioni da osservare durante la terapia con Antimicotico Same?

L’impiego dei prodotti per uso cutaneo, specie se prolungato, può dare origine a fenomeni di sensibilizzazione. In caso di reazioni di ipersensibilità è necessario interrompere il trattamento e consultare il medico. Nella primissima infanzia e per il trattamento di lesioni molto estese, il prodotto va somministrato sotto il diretto controllo del medico. Nelle dermatiti da pannolino si sconsiglia l’impiego di pannolini ad effetto "occlusivo" dopo l’applicazione della crema. Dopo 3–4 settimane di impiego continuativo, senza risultati apprezzabili e in caso di recidive, consultare il medico. Antimicotico Same crema contiene alcool cetilstearilico che può causare reazioni cutanee locali (ad esempio dermatite da contatto). Non ingerire. Evitare il contatto con gli occhi. Tenere fuori della portata dei bambini.

Domande: Quali farmaci non vanno presi insieme a Antimicotico Same? Quali alimenti possono interferire con Antimicotico Same?

Non sono state segnalate interazioni nelle comuni terapie di pertinenza.

Domande: Quali sono gli effetti collaterali di Antimicotico Same? Devo sospendere la terapia se ho degli effetti collaterali dovuti a Antimicotico Same?

Raramente possono manifestarsi reazioni di intolleranza locale quali: irritazioni, sensazione di bruciore e prurito, dermatite allergica da contatto. Segnalazione delle reazioni avverse sospette La segnalazione delle reazioni avverse sospette che si verificano dopo l’autorizzazione del medicinale è importante, in quanto permette un monitoraggio continuo del rapporto beneficio/rischio del medicinale. Agli operatori sanitari è richiesto di segnalare qualsiasi reazione avversa sospetta tramite il sistema nazionale di segnalazione all’indirizzo www.agenziafarmaco.gov.it/it/responsabili

Domande: Cosa devo fare se per sbaglio ho preso una dose eccessiva di Antimicotico Same? Quali sintomi dà una dose eccessiva di Antimicotico Same?

Nulla da segnalare.

Domande: Antimicotico Same si può prendere in gravidanza? Antimicotico Same si può prendere durante l'allattamento?

Nelle donne in stato di gravidanza, il prodotto va somministrato in caso di effettiva necessità e sotto il diretto controllo del medico.
Il clotrimazolo è un antimicotico per uso cutaneo appartenente alla serie imidazolica. Esso agisce provocando un aumento nella permeabilità della parete cellulare dell’agente infettivo e, successivamente inducendo la lisi completa della cellula fungina. Il clotrimazolo presenta sia in vitro che in vivo una elevata attività nei confronti di una larga varietà di miceti, lieviti e muffe fra i quali funghi patogeni appartenenti ai generi: Tricophyton, Ephydermophyton, Candida, Microsporum, Coccidioides Immitis, Histoplasma Capsulatum, Aspergillus, Malassezia furfur, ecc.. E’ inoltre attivo nei confronti di Stafilococcus aureus e Streptococcus Piogenes e sviluppa azione inibitrice e fungicida sul Trichomonas Vaginalis.
Applicato sulla cute integra raggiunge a livello epidermico concentrazioni superiori o uguali ai valori della CMI per molti dermatofiti. Studi condotti sull’uomo e sull’animale da esperimento mediante le diverse forme per uso cutaneo hanno evidenziato un assorbimento trascurabile a livello sistemico.
Tossicità acuta: DL 50 (ratto p.o.) 708 mg/kg. DL 50 (topo p.o.) 903 mg/kg. DL 50 (coniglio p.o.) 1000 mg/kg. Tossicità cronica: In seguito a somministrazione cutanea prolungata il prodotto ha dimostrato buona tollerabilità sia a livello locale che sistemico. Teratogenesi: Il clotrimazolo non presenta, nei comuni animali da laboratorio, attività embriotossiche o teratogene.